La gente dice che “c’è tempo”.

 

f73e32bbb64f1dc388362efe3a852b64

Avete presente quando volete fare qualcosa o volete farla provare a vostro figlio e qualcuno dice “Eh va beh ma aspetta tanto c’è tempo“.

Ecco io questo concetto del  “c’è tempo” non l’ho mai capito, forse mi sfugge qualcosa o forse sono io che sono gnucca e non ci arrivo. Magari queste persone hanno fatto un patto con quel signore lassù con la barba bianca o con quello con la tunica arancione o con quello davanti a cui ci si inchina più volte sopra un tappeto o qualsiasi altra impersonificazione del divino li renda più appagati.

Io questo patto non ce l’ho. Forse loro hanno bevuto l’elisir della vita eterna come in quel film con Susan Sarandon e Meryl Streep “La morte ti fa bella” o hanno un quadro magico nascosto sotto il letto come Dorian Grey, io nemmeno quello, niente di niente.

Sarà per questo che non ho grandi certezze sulla quantità di tempo a nostra disposizione e sono piuttosto una fan del “carpe diem” , sono una che mangia l’uovo oggi e chissenefrega della gallina domani, intanto mi faccio l’omelette col parmigiano.

Quando parlo dei viaggi che vorrei fare e dei posti dove voglio andare col mio bambino mi sento dire “ma cosa ce lo porti a fare che poi non si ricorda, tanto c’è tempo” oppure quando ho deciso di comprare la bici col sellino e portarlo dietro con me “eh ma potevi aspettare ha solo due anni, tanto c’è tempo“.  A parte l’orticaria che mi fanno venire e la padellina di cazzi propri che vorrei consigliargli di mangiarsi per cena, continuo a chiedermi da dove gli proviene tutta questa certezza che sia meglio aspettare.

Forse mio figlio non ricorderà i nomi dei posti dove andremo o il nome della compagnia aerea con la quale voleremo ma il senso e il sapore del viaggio non hanno età, la possibilità di sentire nuovi odori, posare gli occhi su  orizzonti stranieri,scoprire colori e sapori differenti, imparare ad adattarsi, aprire la sua mente, ascoltare suoni diversi, conoscere nuove abitudini, tutto questo è un dono che non è mai troppo presto per ricevere.

E portarlo in bici con me è un modo per trasmettergli una mia passione, che spero condivida con me in futuro, ma io ci sono oggi ed è oggi che voglio farlo.

Insomma io la vita la voglio vivere non la voglio conservare, non mi fido di questo tempo che dovrebbe esserci ma di cui non sappiamo nulla e poi come dice il buon vecchio Vasco..

Oggi siamo vivi, domani chi lo sa, te le prendi te la responsabilità?”.

Annunci

2 pensieri su “La gente dice che “c’è tempo”.

  1. Helga

    da tanto “tempo” ormai reputo il tempo un bene inestimabile, il presente unico di cui disponiamo. Spesso incontro persone che temono il futuro, invecchiare e io mi domando perché non pensino a vivere il presente, ne incontro altre che si attaccano, pur avendo possibilità, a una vita fatta di meschina routine e io mi domando che gusto ci sia a vivere tutti i giorni in modo uguale. Dovremmo veramente fondare un movimento del Today for ever !

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...