Cosa si dice sotto l’albero di Alice..

huge-101-509317

Ho recentemente scoperto  l’esistenza di una ludoteca dedicata ai bambini da 0-3 anni che si chiama “L’albero di Alice” e in men che non si dica mi ci sono catapultata con il mio piccolo coniglio bianco, alla scoperta di nuove avventure e inimmaginabili scoperte e devo dire che qualcuna l’ho fatta.

·    Punto numero 1: Ho scoperto che chiamando mio figlio Ruben non sono stata poi così originale, nell’arco di un’ora abbiamo conosciuto Blu, Sole, Anais e Mela ( si avete capito bene, forse alla madre erano venute le voglie durante la gravidanza). Ovvia nella prossima vita quando sforno il prossimo cercherò di essere più creativa.

·    Punto numero 2: Credevo di essere una mamma attenta alla dieta del proprio pargolo, alla moda con gli ultimi piatti di tendenza raccomandati dai pediatri più in voga, invece mi illudevo, sono sotto la media locale. Mi è bastato ascoltare questa amena conversazione per capire quanto sono in basso nella catena alimentare.

Le protagoniste sono due X – mamme , io le chiamo così perché fanno parte della categoria “mamme mutanti“, si perché due che riescono a venire in ludoteca vestite come se fosse il ballo delle debuttanti, truccate come se fossero appena passate da Mariannoud nel giorno della prova trucco e parrucco gratis e sono capaci di parlare muovendo a tempo mani, braccia, piedino saltellante  e ciglia sfarfallanti come le nuotatrici di danza ritmica ma senza l’acqua,  non possono essere normali esseri umani, sicuramente non della mia specie ( quella dell’esco di corsa e sicuramente ho dimenticato qualcosa speriamo solo che non sia importante).

Segue conversazione:

” provo ad imitare il forte accento fiorentino senza grandi aspettative”

Mamma di Blu: Ovvia e un si sa che farle da mangiare a codesta mimmina..

Mamma di Sole: Occome mai?

Mamma di Blu: No è che il mi pediatra disce che la deve mangiare l’ova, il pesce, la carne, tutti i giorni..

” Io inorridisco in silenzio nella panchina del giardino esterno, dietro di loro”

Mamma di Sole: E un s’affronta, tutti pediatri dican la loro ma a me  un mi pare mica sano, eppoi la carne di oggi unnè mica la carne d’una volta..

Mamma di Blu: Si ma bada che la carne io la vò a comprare dal quel macellaio a  Peretola che mi balocca sempre tutto bellino e poi ogni volta per du cosine alla mimma e son cinquanteuro…

“Io che mi chiedo cosa possa comprare per spendere 50 euro solo per una bambina di 3 anni, magari qualche tipo di carne di mammut scongelato direttamente dai ghiacci dell’antartide..”

Mamma di Sole: E ma ti ripeto la carne le fa male tutti i giorni e vedrai ci son tanti alimenti ricchi di ferro al posto della carne..

“Io che visualizzo spinaci, fagioli, fave, ceci…”

Mamma di Sole: Scusa ma fagli le ostriche no?!

Mamma di Blu: E vedrai, gliele ho bellé fatte ieri!”

“Io sotto la panchina del giardino dietro di loro, morta”.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...