L’amore per i figli, è un amore imperfetto.

 

cropped-depressed_rabbit_girl.jpgHo letto queste parole da qualche parte, un secolo fa o forse soltanto ieri. Ed è una verità che prima non conoscevo e che ora mi brucia dentro. Ed è immenso questo amore e troppo spesso è incapace. E ti riempie mentre ti svuota, ti svuota del cuore e del sangue nelle vene e del sonno e dell’aria per respirare. E si tinge di notti in cui vorresti soltanto guardarlo dormire e di giorni che fuggono come sabbia tra le mani e le lasciano secche e stanche. E sono quei no che devi dire e che ti rendono diversa ai suoi occhi, e sai che non saranno i primi e sai che non saranno gli ultimi. Ed è senza parole questo amore, è senza libri, senza istruzioni. E ti fa ricordare, ti fa tornare bambina e figlia e sorella, ti sbatte in faccia chi eri e ti mostra i tuoi sbagli. E allora sai è non vorresti essere uguale ma sei una madre e sarai uguale seppure diversa. Farai l’impossibile e non sarà abbastanza, sarai felice come non avresti mai potuto senza quel pezzo di te e sarai impotente e disperata come non avresti mai potuto altrimenti. Ma è di questa imperfezione che non puoi più fare a meno. Di quest’arma a doppio taglio che farà sempre più male a te e a te soltanto. È imperfetto questo amore e fa bene e fa male. Ma è l’unico amore al mondo che mi fa pensare a Dio.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Allora, condividilo sui social che frequenti, aiutami a fare saltellare il Bianconiglio in giro per il mondo!

little-rabbit

Annunci

2 pensieri su “L’amore per i figli, è un amore imperfetto.

  1. Marina

    Non sono madre, non so perché, forse non era previsto. Ma sono certa di una cosa: esserlo è un banco di prova. Scrivi che questo amore ti fa pensare a Dio. Credo che amare un figlio significhi mettere da parte, cancellare del tutto il proprio ego. E in questo senso si mi trovi d’accordo: l’amore per un figlio “dovrebbe” essere incondizionato e nel contempo dovrebbe spingere ad amare se stessi in una continua ricerca di equilibrio. Ecco la prova di cui parlavo, difficile o semplicissimo quello dipende da noi. E così è con Dio

    Liked by 1 persona

    Rispondi
    1. Val Ilardo Autore articolo

      Io, invece, non pensavo sarei stata madre, non era indispensabile, per me. E molte madri, per il fatto di esserlo, troppo spesso pensano, di avere chissà quali verità in tasca. Io no. Io ho più dubbi, paure e domande, che certezze e risposte. Anche senza figli la vita è un banco di prova. Grazie per la tua sensibilità, per la tua, sintonia.

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...